Sito di Aldo "GiPinoZetino" De Leonardi

Sito di Aldo "GiPinoZetino"De Leonardi

...Di Moto, di Viaggi e di Amici

HOME MOTO BLOG RACCONTI 2 PASSI VIAGGI INCONTRI PASSATI INCONTRI FUTURI AUTO LINK

Immagine
 La mia moto... di Aldo
 
 
\\ Home Page : Storico : Moto - Tecnica (inverti l'ordine)
Di seguito gli interventi pubblicati in questa sezione, in ordine cronologico.
 
 
Di Aldo (del 08/06/2006 @ 11:18:13, in Moto - Tecnica, linkato 2944 volte)

Sai quando ti capitano quelle serate che .. non sai nemmeno tu cosa ti capita.. arrivi non proprio prestissimo a casetta, ma tanto "quella" lavatrice che aspettava da 4 giorni di essere avviata, oggi la devi avviare per forza.
E devi aspettare che finisca e stendere il tutto. Nel frattempo un po' di tempo libero.. ma sono le 23 passate e la TV non ispira più di tanto (oddio, certi canali sarebbero anche interessanti.. ma vabbè..) e così inizi a guardare il tuo casco, col quale sei appena rientrato a casa.. lo guardi bene, lo prendi in mano.. cominci a smontare la visiera e la lavi. Poi ricordi un amico che ti disse, all'ultimo raduno : "per sbaglio ho infilato uno straccio fin dove arrivava nella presa d'aria.. è uscito di un nero.." e ti cade l'occhio proprio la sotto.. mamma mia!!! C'è la peggio raccolta di cadaveri che potessi osservare da vicino. Il lezzo è molto simile a quello che esce dalle scatoline di cibo per pesci rossi.. anzi, forse è più simile ancora a quello che esce dall'acqua degli stessi pesci rossi... dopo 3 settimane che nessuno li considera!! ==8-||

Ok, qui ci sono degli automatici.. lo Schubert ha gli interni staccabili e lavabili, no? Smonto qui, sgancio li... e queste 2 vitine?!? Tho', da questa parte ce ne sono altre 2 uguali.. e vai di cacciavite.. pian piano ti addentri nel regno di Nightrider, la lavatrice di culla, tiene compagnia, infonde coraggio.. e vai di vitine, 4, esterne, facilmente visibili.. poi altre 2, interne, più nascoste, dietro la nuca. E così si smonta tutto : 4 automatici e resta in mano la calottina di tessuto e plastica sopra la testa, i guanciali si smontano in un attimo, e tolte quelle 2 ultime vitine si sfilano pure facilmente le cinghie di chiusura. Ecco che anche tutta la calotta rimane libera, e si toglie. Poi la parte che chiude ad altezza collo, via!
Il tutto finisce a bangno, in ammollo, con detersivo.. l'acqua si fa subito nera.. si sciaqua e si cambia l'acqua.. ovviamente nuovamente nera! Ripetere l'operazione (tante, tante tante volte... finchè l'acqua ha un colore passabile.. o finchè non ci si stufa! ; - ) )

Ok, ora riesco finalmente a smontare anche il visierino parasole. L'unica cosa che non si smonta (almeno non mi pare.. non facilmente.. e poi è inutile) è il sotto collo, quello solidate alla mentoniera..

Ora che abbiamo il guscio esterno del casco in mano, e diverse parti di corpi di vespe, api, mosconi ed altri esseri meno comprensibili iniziano a cadere da buchi rivolti alle prese d'aria alte, osservando dall'interno si vedono 4 sporgenze in plastica che schiacciandole con apposite pinze liberano il coperchio della presa d'aria, quello sormontato dalla levetta "apri-chiudi" che ormai da mesi non variava minimamente l'afflusso d'aria.

Quest'ultima parte converrebbe farla o sul lavandino o all'aperto : quello che cade all'apertura di questo antro è indicibile ed irripetibile, potrebbe far racapricciare anche Freddy Kruger..

Tutto il casco finisce in acqua, ovviamente, a questo punto. E viene sfregato con olio di gomiti.. prima con un detersivo leggero, poi con la pasta lavamani, poi con lo sgrassatore Chante Claire, poi col diserbante, con l'acido, con la coca cola.. insomma, alla fine diciamo che riprende il colore originale e le prese d'aria sono finalmente libere.

Ora tutto giace sul davanzale della finestra, finestra aperta a vasistas, ben orientato verso il sole.. conto che sarà asciutto prima dell'inverno, rimantare sarà un gioco.. davanti al camino.. e quando avrò finito potrò dire con soddisfazione ai miei nipoti : grazie per l'aiuto!! : - )))

------------------------------------------------------

Bene.. ieri sera mi sono dedicato al rimontaggio.

Ok, è tutto abbastanza semplice... tranne una cosa.. il visierino parasole. Dopo 20 minuti ero riuscito a rimetterlo al suo posto, ma montando l'interno del caso è "scappato" da un lato.. è stata epica!! In un'ora non sono riuscito a farne nulla.. alla fine, smontando nuovamente l'interno, in circa 20 minuti aggiuntivi sono riuscito a chiudere il tutto..

Quindi ora sono con lo Schubert, direte voi.. errato!! Già perchè se sono un mezzo disastro nello smontare e riassemblare, in quanto a lavare le cose sono un VERO disastro..

Ho dimenticato il "bollino" con la taglia nella parte staccabile semplicemente con gli automatici. Quindi l'acqua tiepida ha sciolto la colla del bollino ed ha reso appicicaticcia tutta la parte.. così alle 23.45 ero nuovamente a lavare ..per fortuna solo qualla parte li, che si rimonta in meno di un minuto e a casco
assemblato.

Comunque l'operazione è terminata.. bene, direi.

 
Pagine: 1
Ci sono 13 persone collegate




Titolo
Moto (1)
Viaggi (6)

Le fotografie pił cliccate